Sali a Baita   Do Re Mi
Fa
Sol
 


Di quel
che passa
si scrive,
si canta,
si balla.

Di quel
che resta
ci bastan
gli occhi.

 

21.5.08

 
Blumpert.

Ho davanti a me Blumpert. Io non lo capisco. Mi mena la fava con i paradigmi sul Grande Fratello e mi stende ogni volta con le iperbole dei tipi che fanno italia uno. Si candida ogni volta a tritacarne. Oggi il peso specifico è incentrato sul nuovo corso. Me del nuovo corso mi frega sta cippa ma lui pastura e pastura. Io faccio sì certo, d'altronde la vita è così, ti capisco, ma dai, ci vorrebbe questo e quello. A caso, senza ascoltarlo. Eppure ne ammiro la perseveranza. E' una dote che persa non si recupera. Lui ne ha fatto il suo ariete. Peccato che smazza. Adesso ruga con quelli che fanno le vasche. Ride, deride. Ecco questo indice da papa glielo mozzerei. E invece passa che ti passa continuo a muover la testa dall'alto in basso a intervalli regolari. Tento anche di assumere le labbra smorte. Non per cortesia, per amnesia. Rec: Ricordarsi di uscire di casa con il tasto sfuma.

#


Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

 

 

 
   


Pixel stretti:


   


Questo è
l'ultimo
inchiostro
mercantile
fresco di
sale e rime.


Qui ultimamente
sto in compagnia
di bella gente.

 

carta

Quest'altro
invece
è a spasso
per Santiago
con le prime
piume.



Il Pallone,
se sei così vecchio,
ora l'avresti perso.

Fortuna che,
come niente,
ora è tornato
tranquillo come sempre.

Se spulci
attento
già c'è l'eco
archiviato
di quel che ero.

Comunque
di certo
rimane solo
lo Sghembo,
ed è questo:

Home.

     
    Cerca che ti passa  
   
Vi lascio la punteggiatura, ma non nel mezzo: quello e' tutto fra la mia testa ed il blu.
Percio', nel caso vi piaccia per gloria o pecunia, almeno un grazie o una mancia rauca.
 
   
creativo