Sali a Baita   Do Re Mi
Fa
Sol
 


Di quel
che passa
si scrive,
si canta,
si balla.

Di quel
che resta
ci bastan
gli occhi.

 

3.5.07

 
Bueno.
Temperature in aumento nel saliscendi del fondo interessi.
V'è un voto che toglie il veto a questo mio credo
dato dal fato e da amici sinceri non per caso.
Ho in testa questa specie di festa
dove l'inchiostro sarà una bevanda dal contesto di fiera
e l'attrazione un abbraccio forte che andrà dal risveglio alla sera.
Futuro anteriore del ritrovarsi: approdo d'una ripartenza in sol.
Sgorgo d'un sentimento denso d'ukelele e voci di sirene.
Un po' come rimettersi fra le orecchie le cuffie e dare un play ai sogni
ma con una musica di carta e porti.
Vamos al tango.

#


Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

 

 

 
   


Pixel stretti:


   


Questo è
l'ultimo
inchiostro
mercantile
fresco di
sale e rime.


Qui ultimamente
sto in compagnia
di bella gente.

 

carta

Quest'altro
invece
è a spasso
per Santiago
con le prime
piume.



Il Pallone,
se sei così vecchio,
ora l'avresti perso.

Fortuna che,
come niente,
ora è tornato
tranquillo come sempre.

Se spulci
attento
già c'è l'eco
archiviato
di quel che ero.

Comunque
di certo
rimane solo
lo Sghembo,
ed è questo:

Home.

     
    Cerca che ti passa  
   
Vi lascio la punteggiatura, ma non nel mezzo: quello e' tutto fra la mia testa ed il blu.
Percio', nel caso vi piaccia per gloria o pecunia, almeno un grazie o una mancia rauca.
 
   
creativo