Sali a Baita   Do Re Mi
Fa
Sol
 


Di quel
che passa
si scrive,
si canta,
si balla.

Di quel
che resta
ci bastan
gli occhi.

 

11.7.05

 
Ah! S'avessi d'inchiostro il corpo.

La mia stella polare maldestra
ha smesso la rotta da tempo
screpolata in una maglia da pesca
e cullata nel grembo del vento.

Tanto tempo fa in una galassia so far so far
c'erano le mie gambe impolpacciate tornite dalla voglia di far quello che sono nate per fare.
Sopra lo scoglio del collo mi lasciavo andare all'istinto asinino fetale e non curavo ne curo tutt'ora l'aspetto del mio apparire sghembo.
Andavo tanto per non pagare, mi muovevo col solletico al culo di un animale banale e
adoravo i tramonti.
Passavo intere giornate ad ammirare i tramonti.
Più che un vivere era un sottobosco d'umori e voglie, gelati e sgelate.
Non ponevo il dubbio, non ero conscio: andavo fiume sfociando senza accorgermi degli emissari e non temendo nemmeno influenti affluenti.
Ora
le maniche sono arrotolate
sotto le ascelle mi cola sempre il sudore
ho imparato a conquistare la pezza con la quale mi bendo
ed un centimetro squadrato del mio fare
non fa più parte di quell'andare.
Non ancora lo accetto questo convivio
resto in panni che non ho chiesto
e che bramo restituire al più presto
questo d'istinto riflesso
ma passa il giorno
accavallato agli insonni
e ridendomi dice
che l'uomo così vien su
s'irrigidisce di creta
solo con la pazienza
d'imparare a muoversi
stando fermi.
E allora incartato
aspetto che mi secco
e dal mio busto di gesso
sputo in alto
ricadendo su me stesso
mi godo fisso
il tramonto eterno
e aspetto.
La mia stella polare maldestra
ha smesso la rotta da tempo
screpolata in una maglia da pesca
si culla nel grembo del vento.

#


Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

 

 

 
   


Pixel stretti:


   


Questo è
l'ultimo
inchiostro
mercantile
fresco di
sale e rime.


Qui ultimamente
sto in compagnia
di bella gente.

 

carta

Quest'altro
invece
è a spasso
per Santiago
con le prime
piume.



Il Pallone,
se sei così vecchio,
ora l'avresti perso.

Fortuna che,
come niente,
ora è tornato
tranquillo come sempre.

Se spulci
attento
già c'è l'eco
archiviato
di quel che ero.

Comunque
di certo
rimane solo
lo Sghembo,
ed è questo:

Home.

     
    Cerca che ti passa  
   
Vi lascio la punteggiatura, ma non nel mezzo: quello e' tutto fra la mia testa ed il blu.
Percio', nel caso vi piaccia per gloria o pecunia, almeno un grazie o una mancia rauca.
 
   
creativo