Sali a Baita   Do Re Mi
Fa
Sol
 


Di quel
che passa
si scrive,
si canta,
si balla.

Di quel
che resta
ci bastan
gli occhi.

 

5.10.02

 
Dammi un solo motivo per non farlo.

Uno solo.
La nebbia porca trota, la nebbia qui da noi ti avvolge anche a Ottobre. E Ottobre, se ci guardi bene, sul calendario sta a un giro dall'estate e a due mesi dal Natale. Eppure lei, la nebbiolina, non mente per natura. Soporifera al punto da addormentarti, subdola da addomesticarti e compatta a tal punto da permetterti da nasconderti perfino da te stesso.
E non puoi neanche sublimare.
Una volta che fai da coltello e te ne sprofondi al suo interno, in questo stato di condensazione burroso-vaporosa, beh se ci entri è proprio difficile uscirne.
Stai lì, sospeso nel nulla e te lo fai anche piacere. Il corpo tutto umido senza una gocciolina di erotismo e tutto intorno un grigio spalmato e plasmato a tua immagine e somiglianza.
E' un mondo a parte, un'inalazione tremens, un delirio inesistente dei sensi ma riappacificatore.
Piace la nebbia, c'è poca da fare. Prova a dir di no. Non vedi nulla a un metro da te; un passo dopo è panico di abbandono fasullo, due respiri in più ed è beatificazione dei sensi, annullamento dei punti cardinali, realtà virtuale del tutto naturale.
"A" gratis ti fai un viaggio lontano, un trip a costo zero.
Organizzerei un pullman con il cartello sul vetro davanti,in basso a destra :"Nebbia".
Tutti li a far casino, ridere cantare, ma che bravo il nostro autista e poi a un certo punto trac vigliacca eccola lì, all'improvviso.
Succede sempre così alle gite, si è li tutti a esser felici e stanchi ma poi quando alla fine del viaggio ti ritrovi con negli occhi l'arrivo te ne stai zitto ad ammirare, e con te tutti gli altri.
Ecco, si scende. Giù tutti e non lasciate nulla sulla vita. Che poi il pullman riparte e mica vi aspetta.
E poi niente, si sta lì e si guarda. La nebbia.
Dammi un solo motivo per non farlo.
M.

#


Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

 

 

 
   


Pixel stretti:


   


Questo è
l'ultimo
inchiostro
mercantile
fresco di
sale e rime.


Qui ultimamente
sto in compagnia
di bella gente.

 

carta

Quest'altro
invece
è a spasso
per Santiago
con le prime
piume.



Il Pallone,
se sei così vecchio,
ora l'avresti perso.

Fortuna che,
come niente,
ora è tornato
tranquillo come sempre.

Se spulci
attento
già c'è l'eco
archiviato
di quel che ero.

Comunque
di certo
rimane solo
lo Sghembo,
ed è questo:

Home.

     
    Cerca che ti passa  
   
Vi lascio la punteggiatura, ma non nel mezzo: quello e' tutto fra la mia testa ed il blu.
Percio', nel caso vi piaccia per gloria o pecunia, almeno un grazie o una mancia rauca.
 
   
creativo